delegado ZERO
la más hermosa de todas las dudas es cuando los débiles y desalentados levantan su cabeza y dejan de creer en la fuerza de sus opresores

lunedì, febbraio 22, 2010

I barbari

Immagini forti ,evitate mostrarle a persone impressionabili o a minori

video

Siamo diversi dalle bestie!

Venerdi, 19 Febbraio 2010:


Gruppo di 200 taxisti,linciano e bruciano vivo un presunto (Dico "presunto" perchè purtoppo alle dichiarazioni di una banda di tassisti imbestialiti, il giovane Jordi Alberto Gómez Ortega non potra confutarne le accuse) ladro nel pueblo di SALINA CRUZ nello stato di Oaxaca.La questura locale (subprocuradoría de Justicia) cerca di qualificare il barbaro atto rilascando una dichiarazione pubblica dove si legge: Sono stati gli animi surriscaldati a fare linciare e poi bruciare vivo Jordi Alberto Gómez Ortega di 17 anni. Nessun atto o circostanza possono giustificare la barbarie e i linciaggi ne sono forse l'espressione più brutale! Ancora più grave è che questi atti diventano giorno dopo giorno più comuni e non sono affatto limitati a una sola regione del mexico,basterebbe ricordare che il 23 novembre del 2005 l'intero paese (e non solo) assistette in diretta il linciaggio di due poliziotti federali nel quartiere Tláhuac di Mexico City...Nei giorni successivi a seguito delle proteste dell'opinione pubblica mondiale la polizia realizzo varie e spettacolari retate nella zona,arrestando alcune persone riprese dalle telecamere,furono liberati tutti vari mesi o anni dopo,a causa di "assenza di prove" dissero i giudici messicani.L'allora presidente della repubica Vincente Fox costrinse alle dimissioni l'allora segretario della sicurezza pubblica di citta del messico Marcelo Ebrard,(dal 5 dicembre 2006 promosso poi a capo del governo della città).Ma a parte queste poche cose, non sono mai stati trovati i colpevoli e sopratutto,fatti simili a quello nel tempo ne sono successi molti e in varie stati della repubblica "Estado de México, Morelos, Oaxaca, Chiapas, Guerrero,e altri ancora"! Nel quartiere di Santa Rosa nella delegazione Álvaro Obregón (Mexico City) sono stati esposti dei lenzuoli (ripresi da tutte le televisioni del paese) con la scritta "tutte le aggressioni fatte a uno di noi si pageranno il doppio,pensaci".Nel quartiere San Lorenzo Tlacoyuca nella delegazione Milpa Alta,le campane della chiesa chiamavano a raccolta la popolazione in piazza per linciare un'uomo reo (secondo loro) di volersi rubare un riproduttore di dvd!Si potrebbero ricostruire dozzine di casi come questi,sparsi per tutta la repubblica messicana.E mentre si cerca di giustificare questi atti barbari con l'incapacità e la tolleranza della polizia a sentire le dichiarazioni di vari politici si costringono i messicani a farsi giustizia da soli. La presunta società civile messicana non si rende conto che il linciaggio è uguale o addirittura peggio che rubare un riproduttore di dvd.Queste barbarie evidenziano che questo popolo pur vivendo nell'era della globalizzazione,dell'informazione,non è ancora veramente "civilmente evoluto" e continua ad applicare la legge della jungla dimostrando di fatto il fallimento del processo evolutivo che ci ha resi diversi dalle bestie!


Nessun commento: