delegado ZERO
la más hermosa de todas las dudas es cuando los débiles y desalentados levantan su cabeza y dejan de creer en la fuerza de sus opresores

mercoledì, novembre 22, 2006

Un mondo perfetto

wall mart
no cruzar
hsbc




Succedono cose che solo a conoscerle bene fanno rabbrividire
di rabbia..Il mondo è sempre piu diviso tra chi con la forza
della prepotenza cerca di appropriarsi di beni che non gli
appartengono a discapito di tutto e tutti per il solo proprio
benificio e tra coloro che in nome della difesa del proprio
diritto di esistere,cercano in tutti i modi di far valere le
propri ragioni!Il mio non vuole essere un discorso politico
non è esattamente quello che mi ispira di piu (la politica)
pero vedere come vengono trattati certi popoli mi fa venire
l'orticaria di rabbia!L'esempio piu vicino a me che riesco
a raccontare è quello dei popoli indigeni mexicani,tanta
gente alla quale non è riconosciuto nemmeno il diritto di
rivendicare le proprie origini!Vi racconto la storia di due
di loro che erano piccoli propietari di un pezzo di terra
sfortunatamente nelle mire di una catena commerciale Wall Mart
dopo essere stati espropriati con la violenza dalle loro case
e dopo aver esaurito le forze in una resistenza del tutto
passiva nel cercare di far valere i propri diritti sono stati
uccisi,e tutto cio per il bene di una multinazionale e degli
interessi politici di qualche amministratore locale!Oppure
quando una banca cancella i conti bancari di intere comunità
indigene in chiapas giustificando il gesto per salvaguardare
i propri interessi..
Un mexico diverso dalle zone turistiche,dove imprenditori
stranieri diventano sempre piu ricchi,tra hotel e distruzioine
di selva vergine,imprenditori che per attraversare la
frontiera non hanno dovuto certamente scavalcare nessun muro,
nuotare attraverso nessun fiume,attraversare nessun deserto,
o subire la repressione di polizia di frontiera..nessun paragone con
quei poveracci che riescono a attraversare le frontiere nella
speranza (molto illusiva) di un mondo migliore costretti a fare
i conti con la legge 4118 di L.A. che vieta dormire per strada
salvo essere multati con 250 dollari e chi non li ha viene
arrestato e ributtato nel rio bravo,nessun centro di accoglienza
ma alberghi gestiti da avvoltoi che approfittano della situazione.
Per contro leggi mexicane riguardo l'immigrazione sono molto
permissive dimostrando una differenza tra la vera accoglienza e
l'arroganza nel cercare di preservare il proprio benessere a
tutti i costi e la paura di perdere quei privilegi che ci
siamo conquistati con l'arroganza!
Ma la mia non è retorica di storie lette e rilette,è solo una
presa di coscenza ed ecco perche quando sento un discorso fatto
da coloro che difendono i diritti dei meno forti,anche solo
cercando di far sentire le proprie ragioni,mi commuovo,sara perchè
alla veneranda eta di 40 anni credo ancora in un mondo migliore
dove c'è posto per tutti, nel rispetto delle esigenze di tutti,
e sopratutto dove gli interessi di pochi non vanno a discapito
degli altri!



"Da un discorso del subcomandante marcos alle comunita indigene
zapatiste,il popolo tohono o’odham,navajo,cherokee e i popoli
di radice maya tzeltal, tzotzil, tojolabal, chol, zoque y mame".



“raccontano le nostre genti piu anziane ,i nostri capi,che gli dei
fecero il mondo,fecero le donne e gli uomini di mais e che li
dotarono di un cuore di mais precisamente.Pero il mais fini e
molti uomini e molte donne rimasero senza cuore.Pero fini anche
il colore della terra cosi gli dei iniziarono a cercare altri
colori ecco che tocco il cuore di mais a gente di colore,bianca,
rossa o gialla..perquello qui c'e gente che non è di colore
moreno tipico degli indigeni pero hanno il cuore di mais e
perquesto sta con noi,dicono le nostre genti anziane che coloro
che rimasero senza mais per il cuore occuparono lo spazio vuoto
con il dinero e che non impota di che colore sia,hanno il
cuore di colore verde dollaro"


  • Full txt spanish version


  • Full audio version
  • per un miglior ascolto si consiglia
    di spegnere il riproduttore musicale del blog





    2 commenti:

    Isa ha detto...

    No sapeva di questa storia 5..sono tristona e arrabiata...So ke kual ke hanno li soldi da ki o di altra parte son kual ke se permiti di massacre li piccoli..e so anke ke come lo fanno kuesti pinche gringos culeros no esiste peggio...me lascia senza parole...
    Grrrrrrr...
    Besitos

    indy ha detto...

    io penso che andrebbero cambiate tante cose nel mondo.ma dobbiamo essere noi a volerlo